Fa più ingrassare la birra o il vino?

La birra e il vino sono le bevande più ordinate dagli italiani, e come dar loro torto? Sia come aperitivo, per accompagnare il pasto o dopo cena, magari per una serata conviviale tra amici o con il partner, un buon bicchiere di vino o di birra è sempre molto gradito.

La birra e il vino, com’è risaputo, contengono abbastanza calorie, non influenti a compromettere una dieta dimagrante ma che comunque vanno tenute sotto controllo. Un bicchiere di piccole dimensioni di birra apporta all’incirca 50 calorie, contro le 70 circa di un bicchiere di vino. Occorre sempre considerare che, anche se al palato il vino rosso sembra più corposo, in realtà contiene meno calorie del vino bianco.

La birra, tuttavia, viene bevuta con maggiore frequenza da molti italiani rispetto al vino, dedicato alle occasioni speciali e alle uscite, e non sempre ci si ferma al primo bicchiere. E’ facile, infatti, tra una chiacchiera e l’altra, prendere una birra media e, perché no, magari una seconda se la serata è piacevole e si vuole continuare a bere mentre si chiacchiera. In tal modo le calorie superano di gran lunga le 150 e, questo punto, un po’ vanno a incidere sul contenuto calorico finale della giornata e sulla dieta, non pensate?

La birra inoltre, rispetto al vino, è più ricca di carboidrati e le bollicine contribuiscono a far gonfiare lo stomaco, comportando (con un consumo eccessivo nel tempo) la dilatazione dello stomaco e la comparsa della famosa “pancetta da birra”.

Quindi italiani, per un’uscita in amicizia o con il partner ordinate ciò che preferite ma tenete sempre a mente il monito della mamma “con moderazione!”.