Come consolare un’amica in crisi

Siete amiche da tanti, tantissimi anni. Avete vissuto insieme molte esperienze, vi siete confidate a vicenda, avete passato momenti belli e meno belli insieme, risate ma anche pianti e forse qualche lite, ma nulla vi ha mai separato. Quando avevate un problema era lei la prima persona alla quale vi rivolgevate per ricevere aiuto, conforto o anche un semplice suggerimento esterno su come comportarvi, e adesso è arrivato il momento in cui lei ha bisogno di voi.

A volte, quando si vuole molte bene a una persona, si vorrebbe alleggerirla di tutti i pesi assumendoli su di sé, in modo che l’altro/a stia meglio, ma questo non è possibile. Ciò che si può fare è mostrare vicinanza e solidarietà e cercare di far sentire la nostra amica sempre in compagnia, anche se fisicamente non ci siamo. Sapere di poter contare su di noi, di poterci chiamare in ogni momento se è triste o arrabbiata, in modo che si sposa aprire e sfogare per la frustrazione del momento, è molto importante.

Ovviamente bisogna poi sempre considerare ciò che la nostra amica deve affrontare, per impostare una strategia di azione mirata per farla riprendere. Se è un dramma sentimentale sicuramente dovremmo lasciarla piangere tutte le lacrime, poi dovremmo cercare di farla sorridere con qualche film demenziale, la porteremo a far shopping e le diremo di dimenticare la dieta per un giorno e andremo con lei a mangiare patatine, panini, pizza o gelati.

Nel caso invece in cui il problema fosse più grave, altro non potremo fare se non starle sempre vicino, magari fermandoci per i primi giorni a dormire la notte da lei, in modo che non si senta mai sola. Il tempo guarirà le ferite, e voi e la vostra amica sarete ancora più vicine.